Venezia, una giornata in laguna

by - 10:47

Venezia è una città veramente unica al mondo, che chiunque sogna di visitare almeno una volta nella vita. Benché sia spesso paragonata ad Amsterdam (appunto definita "la Venezia del nord") e sia stata riprodotta a Las Vegas, l'atmosfera e l'unicità di questa città rimangono inimitabili.
Letteralmente costruita sull'acqua, è collegata alla terra ferma solo da un lungo ponte stradale e ferroviario. Priva di automobili, Venezia segue ritmi e stili di vita inimmaginabili per qualunque altra città.

Periodo: estate. Anche nelle giornate più calde, la vicinanza del mare e la sua brezza rendono sopportabile la calura estiva. Venezia è abbastanza piccola ed è una delle città più visitate del mondo quindi aspettatevi di trovare masse di turisti in qualunque giorno dell'anno.

Viaggio: treno. Io e la mia compagna abbiamo sfruttato l'offerta speciale 2x1 di Trenitalia che permette, il sabato, di viaggiare in due al prezzo di uno. Per sfruttare al massimo l'offerta siamo partiti la mattina presto e rientrati la sera, cosa che consiglio a chiunque si trovi in prossimità della linea ferroviaria Milano-Venezia in modo da evitare così i notevoli costi di un alloggio a Venezia. Date le ridotte dimensioni della città, anche una visita giornaliera permette di scoprire alcuni degli innumerevoli canali e angoli caratteristici oltre alle attrazioni più famose. Se non ci credete date un'occhiata alle foto che ho scattato durante la giornata.

Il vantaggio di arrivare a Venezia in treno sta anche nel fatto di ritrovarsi immersi nell'atmosfera della città veneta non appena usciti dalla stazione. Non preoccupatevi troppo della direzione da prendere e di perdervi tra i canali e i ponticelli disseminati ovunque. Seguite il vostro istinto e in in modo o nell'altro vi ritroverete sul Canal Grande, la "via" principale della città.

Attraversate il Canal Grande passando sul famoso Ponte di Rialto.


Dal ponte si gode di un'ottima vista sul Canal Grande e sugli splendidi palazzi che vi si affacciano.


Una gondola, simbolo di Venezia, parcheggiata in attesa di facoltosi turisti da trasportare tra i canali della città.


Dettaglio di una gondola e balconi fioriti che si affacciano sul canale.


Il campanile di San Marco svetta sulla piazza.


Logge veneziane si ripetono in Piazza San Marco.



L'ingresso alla Basilica di San Marco, imperdibile, è gratuito ma preparatevi alla lunga coda costantemente presente. Arrivando non troppo tardi al mattino non dovreste aspettare molto anche perché la coda è abbastanza scorrevole. In alcuni orari, esposti fuori dalla Basilica, si possono effettuare visite guidate offerte gratuitamente da volontari.


All'interno rimarrete abbagliati dalla meravigliosa copertura dorata. Soffermatevi ad ammirare i mosaici che ricoprono le volte e le cinque cupole della basilica.



Usciti dalla basilica siamo stati sorpresi dall'immancabile acqua alta, un altro aspetto tipico di Venezia. Ogni giorno, ad uno orario preciso, l'alta marea ricopre la piazza. 


Lo storico Caffè Florian, il più antico caffè italiano, frequentato in passato da numerosi celebri personaggi. I prezzi sono proibitivi e se all'esterno è presente una piccola orchestra ad accompagnarvi è richiesto un'ulteriore supplemento



A fianco di Piazza San Marco si trova la piazza con il Palazzo Ducale, affacciato sul mare.


Se non volete far piangere il portafogli, vi consiglio per la pausa pranzo, di portarvi dei panini da casa e gustarli seduti sui gradini di Piazza San Marco.

Palazzo Ducale, capolavoro del gotico veneziano.


A sinistra di Palazzo Ducale si estende la Riva degli Schiavoni, dove si trova il molo per raggiungere le altre isole che formano la laguna veneta, tra cui la caratteristica Murano. Da questa riva si può ammirare una splendida vista sull'isoletta e la chiesa di San Giorgio Maggiore.


Passeggiando sulla riva potrete vedere, guardando subito sulla sinistra, il famoso Ponte dei Sospiri che collega il Palazzo Ducale alle Prigioni Nuove. Chiamato così proprio perché i condannati attraversandolo "sospiravano" in attesa di essere giudicati.




Nel pomeriggio passeggiate nel labirinto di viuzze, ponticelli e canali di cui è costituita la città, ognuno con una caratteristica unica.







Non occorre seguire un percorso preciso, dirigetevi semplicemente verso nord in modo da raggiungere una libreria unica al mondo: la libreria Acqua Alta.
Gli amanti dei libri non possono perderla, troverete migliaia di libri di ogni genere, nuovi e usati, disposti ovunque ci sia posto!
C'è anche un bellissimo cortiletto esterno di cui però non ho messo la fotografia, se siete curiosi andate a scoprirlo di persona.




Riprendiamo a passeggiare dirigendoci lentamente verso il punto di partenza e rimaniamo costantemente sorpresi dalla bellezza, unicità e romanticismo che incontriamo ad ogni angolo.




Ritorniamo sul Canal Grande sempre gremito di imbarcazioni di ogni genere.


Il moderno Ponte della Costituzione, progettato dall'architetto Santiago Calatrava.


Avvicinandoci alla stazione il cielo comincia a rannuvolarsi.


Il cielo è sempre più minaccioso e regala un atmosfera diversa con cui ammirare Venezia poco prima di salutarla.



Nell'attesa del treno si è infine scatenato un violento temporale che mi ha permesso fare questo scatto "saettante"


Voi avete dei ricordi particolari legati a questa città così unica o state ancora aspettando il momento giusto per visitarla?

You May Also Like

0 commenti