Vienna, città imperiale

15:27:00

Tra le più eleganti capitali europee, Vienna è una città di cui troppo spesso ci si dimentica quando si pensa di andare a visitare una città all'estero. I suoi ricchi palazzi imperiali, le eleganti vie del centro, i grandi parchi verdi, la storia della principessa Sissi e il suo celebre passato musicale meritano decisamente di essere visitati e vissuti.

Periodo: Il più delle volte si associa la visita alla città di Vienna ai mercatini di Natale, ma a meno che non siate dei veri appassionati non c'è bisogno di andare così lontano per visitarne di meravigliosi. Considerate poi che in inverno le temperature sono molto rigide. Per godervi la città all'aria aperta, passeggiando per il centro e riposandovi nei bellissimi parchi di cui  la città dispone non c'è stagione migliore dell'estate. Fa caldo ma mai al punto di dare fastidio.

Viaggio: l'idea di partire per Vienna è nata nell'arco di mezz'ora, dopo aver trovato quasi per caso un'offerta sul sito della ferrovia austriaca ÖBB per un viaggio con treno notturno diretto Milano-Vienna. Fa diverse fermate in Italia ma una volta varcato il confine va diretto fino al centro di Vienna. Non posso dire che sia il massimo del comfort ma con un minimo di spirito di adattamento vi addormenterete e vi ritroverete la mattina seguente immersi nella verde campagna austriaca pronti per iniziare la vostra vacanza. Il principale vantaggio di viaggiare di notte è che avrete tutte giornate piene a vostra disposizione risparmiando ben due notti in albergo.

Alloggio: continuerò sempre a consigliarvi il sito booking.com per la scelta e prenotazione di un alloggio. Anche in questo caso infatti abbiamo trovato un ostello molto carino a due passi da una delle vie principali ad un prezzo veramente stracciato, senza alcun deposito e con la possibilità di cancellare gratuitamente la prenotazione fino al giorno prima: Hostel & Guesthouse Kaiser 23

1° giorno:
La mattina del primo giorno ci siamo svegliati in territorio austriaco, con le rotaie che scorrevano veloci sotto di noi


Il sole filtra dai finestrini del treno-notte e illumina gli scompartimenti, dove la mia compagna si dedica alla sua più grande passione: la lettura! (Se anche voi siete appassionati potete trovare recensioni e consigli di lettura sul suo blog EvasioneLibri)


Io preferisco ammirare il bel panorama che ci circonda


Dopo aver depositato i bagagli in ostello iniziamo a passeggiare e visitare la città: la prima piazza che incontriamo è Maria-Theresien-Platz, una piazza-giardino su cui si affacciano due palazzi ospitanti il museo di storia naturale e il museo di storia dell'arte.


Fa da sfondo alla piazza il Museums Quartier, luogo di ritrovo per i giovani e sede di importanti istituzioni museali e culturali.


A Vienna le sculture fanno capolino da ogni angolo:


Attraversiamo gli archi di Heldenplatz, i riferimenti agli imperatori d'Austria sono ovunque


Su Heldenplatz si affaccia il complesso della Hofburg viennese, residenza imperiale e centro del potere austriaco per molti secoli.


All'interno dell'Hofburg si possono visitare gli appartamenti e il museo dell'argenteria reale:



All'interno del palazzo si trova un plastico che rende bene l'idea della grandezza di questo complesso di palazzi:


La visita comprende anche il museo della celebre principessa Sissi


All'esterno si trova l'elegante giardino di Volksgarten da cui si possono scorgere i pinnacoli del Rathaus, il municipio di Vienna



All'interno del parco si trova un piccolo tempio, replica ridotta del tempio di Efesto ad Atene, circondato da bellissime rose in fiore.


Per raggiungere le vie centrali, attraversate la bella Michaelerplatz:


Le tre vie principali del centro d Vienna sono soprannominate la "U d'oro" per la loro forma e per la loro eleganza e ricchezza di palazzi e negozi


Il Graben è la via più importante, una sorta di piazza allungata con al centro la Pestsäule, una colonna barocca che commemora la fine della peste.


Il Graben conduce alla Stephansplatz dove si trova la Stephansdom, la bellissima cattedrale viennese.


Dettagli della Stephansdom


L'interno della Stephansdom


Nel pomeriggio potete rilassarvi nel bellissimo Stadtpark, posto ideale per un pic-nic o semplicemente per riposarvi sull'erba




All'interno del parco si trova uno dei monumenti più fotografati al mondo, la preziosa statua dorata di Johann Strauss


L'alto campanile della Stephansdom si innalza nel cielo viennese


Segni del glorioso passato musicale viennese sono sparsi per tutta la città: qui la statua di Mozart all'interno del Burggarten


2° giorno:
Karlskirche


Mattinata dedicata alla visita del Castello del Belvedere, una delle residenze principesche più belle d'Europa. Situato a sud del centro storico, è formato da due palazzi contrapposti, il Belvedere superiore e il Belvedere inferiore separati da grandi e curatissimi giardini alla francese


Oggi, all'interno del castello si trova uno dei principali musei d'arte della capitale austriaca.


Vista sui meravigliosi giardini del Belvedere e sulla città.


Il Belvedere Superiore visto dai giardini


Di fondamentale importanza per la storia artistica della città è stato il movimento della Secessione Viennese che vede tra i principali fautori l'artista Gustav Klimt. Questo è il palazzo della Secessione oggi sede del museo:


All'interno del museo è conservato il Fregio di Beethoven, un dipinto di Gustav Klimt sviluppato su tre pareti per una lunghezza totale 24



Il neoclassico edificio sede del Parlamento di Vienna


Non dimenticatevi di assaggiare durante il vostro soggiorno la Wiener Schnitzel, la famosa cotoletta impanata alla viennese.

3° giorno:

Una delle tante carrozze che portano i turisti in giro per la città. Per il rispetto dei cavalli e per il costo proibitivo ve lo sconsiglio.


Viaggiando con un'appassionata di libri non si può non visitare la biblioteca nazionale, situata all'interno dell'Hofburg. Anche solo per ammirarne l'incredibile architettura merita di essere vista.




Preziosi dettagli dell'Hofburg



Il Rathaus di Vienna (il municipio), è uno degli esempi di architettura neogotica più noti dell'Europa centrale. In questa occasione la piazza antistante era occupata dal filmfestival-rathausplatz


I balconi fioriti del Rathaus


Il celebre parco divertimenti del Prater (raggiungibile comodamente in metropolitana) imperdibile se viaggiate con bambini o se avete voglia di divertirvi con le sue numerose attrazioni


La storica ruota panoramica, sicuramente l'attrazione più famosa del parco


Il Prater comprende anche un immenso parco verde dove camminare e fare jogging


Ultima tappa del viaggio è stato il palazzo imperiale di Schönbrunn. Situato nelle periferia ovest della città, è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco.



Il palazzo comprende anche dei meravigliosi giardini, per visitare i quali non bisogna pagare il biglietto.



E' purtroppo arrivato il momento di tornare a casa, zaino in spalla e pronti per il prossimo viaggio!


Chi di voi ha avuto occasione di visitare questa elegante città? Qual è stato il posto più bello che avete visto? Se invece desiderate andarci sono come sempre disponibile a darvi suggerimenti per organizzare la vostra visita.

You Might Also Like

0 commenti

Popular Posts

Follow us on Facebook

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.