EXPO MILANO 2015, un'esperienza da fare!

by - 09:52

Buongiorno a tutti! Anche noi, come giusto qualche altro milione di persone, abbiamo visitato EXPO2015. Si è sentito dire di tutto e di più su questa esposizione e ora vi dico la mia impressione e spero di riuscire a darvi qualche utile consiglio se ancora dovete visitarlo.
1° consiglio: ANDATECI! E' un evento unico che non si ripeterà mai più, vengono persone da tutto il mondo per visitarlo e voi che siete "di casa" non potete perderlo. Non fatevi intimorire dalle code, si ci sono (soprattutto nel weekend, quindi se potete evitatelo) ma non sono ovunque. Ci sono ovviamente nei padiglioni più gettonati ma ce ne sono molti altri che meritano una visita e che riservano piacevoli sorprese. 

Noi siamo andati in macchina in modo da non avere costrizioni di orari al ritorno. Ci sono tanti comodi parcheggi serviti da navetta gratuita. Il costo per l'intera giornata non è basso (16,50 €) ma andando per esempio in 4 persone diventa sostenibile, sicuramente meno di un biglietto del treno. Se invece potete raggiungere l'esposizione con la metropolitana allora usate questa, sicuramente la più comoda e conveniente.

L'ingresso principale, dove arriva il treno, la metropolitana e le navette dei parcheggi apre alle 10:00 mentre l'ingresso "Merlata" apre alle 9:00. Per poter entrare da qui dovete parcheggiare al parcheggio Merlata disponibile solo con prenotazione on-line.

Per quanto riguarda il mangiare noi abbiamo optato per non portarci il pranzo al sacco (solo qualche snack) per poter provare i piatti tipici dei vari paesi. In realtà da questo punto di vista siamo rimasti un po' delusi, la scelta non è così varia come ci aspettavamo. Posso consigliarvi comunque di provare lo street food del padiglione Olanda. Per la cena abbiamo invece assaggiato alcuni piatti dell'Ecuador, nel ristorante appena fuori dal padiglione. I prezzi secondo me non sono esagerati, certo non super economici ma comunque accettabili considerando la manifestazione. L'offerta culinaria più ampia è sicuramente quella dell'Italia, però secondo me non vale la pena andare a EXPO e mangiare piatti italiani, piuttosto portate il pranzo al sacco da casa. Meglio invece arrivare con qualche bottiglietta di acqua che potete poi riempire alle numerose fontanelle presenti.

Ma veniamo ai padiglioni. Occorre fare una scelta: o vederne pochi 3/4 di quelli più belli e gettonati (Italia, Giappone, Emirati Arabi, Corea) oppure sceglierne uno tra questi e vederne poi altri, comunque carini e interessanti. Noi abbiamo optato per questa seconda opzione, visitando in totale 13 padiglioni tra cui gli Emirati Arabi. Questo è stato effettivamente il più bello che abbiamo visto, il più completo, sia per il contenuto che per la struttura esterna.

La struttura esterna del padiglione degli Emirati Arabi richiama le dune del deserto

Tra gli altri visitati molto interessante il Padiglione Zero che andrebbe visitato per primo come introduzione alla visita e al tema "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita". Molto belli e interessanti anche il Marocco, l'Ecuador e il Qatar.

Il padiglione del Qatar visto dall'uscita del padiglione del Marocco

Il colorato padiglione dell'Equador

Un po' deludenti sono invece risultati il Regno Unito (oltre alla bella struttura dell'alveare c'è ben poco) e la Thailandia.

L'alveare del padiglione del Regno Unito

L'impressione è che siano comunque pochi i padiglioni che si sono occupati veramente e in modo approfondito del tema dell'esposizione. Tra i più a tema sicuramente la Svizzera. La visita a questo padiglione è a orari fissi nel senso che bisogna andare all'ingresso del padiglione, dire a che ora si vuole visitarlo e presentarsi puntuali a quell'ora (d'altronde sono Svizzeri!). La maggior parte mi è sembrata principalmente una vetrina del proprio paese, interessante certo, sopratutto per i paesi di cui si sente meno parlare, ma poco attinente con il tema.

E' molto bello anche solo passeggiare lungo il decumano e ammirare le incredibili strutture esterne di molti padiglioni. Inoltre c'è spesso intrattenimento con complessi musicali e cantanti originari del luogo che suonano e cantano:

Intrattenimento all'esterno del padiglione del Marocco

Lo spettacolo più entusiasmante ed imperdibile è sicuramente quello dell'Albero della Vita. A partire dalle 20:30, ogni mezz'ora, l'Albero si accende e ha inizio uno spettacolo di musica, luci e fontane. Se non avete di trascorrere a EXPO l'intera giornata saltando da una coda all'altra, potete entrare con il biglietto serale (5,00 €) e godervi anche solo questo show.

L'Albero della Vita

Tutte le informazione aggiornate sull'evento sono disponibili sul sito ufficiale: expo2015

Voi avete visitato l'esposizione? Siete stati tra i più "furbi" che sono andati a maggio o vi siete ridotti all'ultimo come noi incappando in inevitabili code? Qual è stata la vostra esperienza e sensazioni?

You May Also Like

0 commenti