Weekend in Provenza, 6 posti da non perdere

by - 22:05

Per festeggiare il nostro 6° anniversario abbiamo deciso di passare un weekend in Provenza, regione della Francia meridionale famosa soprattutto per le distese di lavanda.
Il periodo di fioritura della lavanda va all'incirca dalla fine di Giugno alla metà di Agosto e varia a seconda delle zone. Per informazioni dettagliate sui periodi di fioritura cliccate qui.

Come ormai d'abitudine per l'alloggio ci siamo affidati ad Airbnb e abbiamo prenotato una stanza in questa meravigliosa villa. Come sempre l'accoglienza dei proprietari ci fa sentire subito a casa e le loro indicazioni su come visitare al meglio la regione sono state preziose. Sono queste le due ragioni principali per cui consiglio sempre a tutti di utilizzare questo portale per la prenotazione degli alloggi

--> a questo link potete ottenere 25€ di sconto.

La casa si trova appena fuori dal centro di L'Isle-sur-la-Sorgue, un bel paesino attraversato dal fiume Sorgue nonché ottima base per esplorare la Provenza. 

Isle-sur-la-Sorgue airbnb

1. Abbazia di Senanque

La mattina del primo giorno si parte subito per un luogo unico e imperdibile della Provenza, l'abbazia di Senanque. Per raggiungerla dirigetevi a Gordes (meraviglioso villaggio arroccato su uno sperone di roccia) e poi seguite le indicazioni per l'abbazia percorrendo una stretta strada che scende in questa valle. Arrivati all'ingresso non fatevi intimorire se vedete tante macchine e pullman parcheggiati, proseguite e arriverete ad un ampio parcheggio.
Caratteristica unica di questa abbazia cistercense fondata nel 1148 è di essere circondata da colorati campi di lavanda che le fanno da cornice regalando un panorama spettacolare.

Abbazia di Senanque provenza

lavanda provenza

A cause delle tante cose da vedere non abbiamo visitato l'interno che comprende il dormitorio dei monaci, la chiesa e il chiostro. Le visite libere sono consentite solo dalle 9:45 alle 11:00 dal lunedì al sabato ad un prezzo di 7,50€ (fino a 18 anni 3,50€).

Da amanti dei tour on-the-road ci rimettiamo alla guida, direzione Roussillon, percorrendo strade immerse in paesaggi da cartolina con meravigliose distese di lavanda che si aprono di continuo davanti ai nostri occhi.

lavanda provenza

Lungo la strada scoviamo un campo di enormi ciliegi e non resistiamo alla tentazione di assaggiare una ciliegia che si è rivelata la più buona mai mangiata!

ciliegi provenza

2. Roussillon

Le rocce che cominciano a tingersi d'arancione ci comunicano che stiamo per arrivare a Roussillon, il paese dell'ocra.

ocra in provenza roussillon

Lasciate l'automobile al parcheggio in Rue des Bourgades e iniziate a visitare questo piccolo e caratteristico paesino provenzale. Tra mille sfumature rossastre si snodano stradine e piazzette colorate. Il paese è davvero ricco di botteghe e gallerie d'arte dove gli artisti mettono in mostra la propria collezione di opere, molto spesso acquerelli che ritraggono la Provenza.

roussillon provenza

roussillon provenza

roussillon provenza

roussillon provenza

roussillon provenza

roussillon provenza

Salendo verso il punto panoramico si può godere si una splendida vista sulla verde campagna circostante.

roussillon provenza francia

3. Sentiero dell'Ocra

Come anticipato Roussillon è il paese dell'ocra, estratta nelle cave vicine.
A pochi metri dal centro del paese si trova il sentiero dell'ocra, che vi consiglio di percorrere proprio per l'unicità del luogo. E' strano passare dal viola e verde della campagna provenzale alle sfumature rosse, arancio e gialle di questa piccola valle.
L'ingresso costa 2,50€ e il percorso di visita è costituito da 2 sentieri, uno da 30 e uno da 60 minuti. Lungo il percorso cartelli esplicativi vi illustreranno la storia di questo luogo.

Sentiero dell'ocra roussillon provenza

Sentiero dell'ocra roussillon provenza

Sentiero dell'ocra roussillon provenza

Sentiero dell'ocra roussillon provenza

Le formazioni rocciose e i colori che vedrete sono davvero unici e le fotografie fanno fatica a renderli al meglio.

Qualche consiglio per la visita:
_ per una visita tranquilla e senza ressa, recatevi la mattina presto o in orario di pranzo;
_ è assolutamente vietato intaccare, asportare o danneggiare le rocce;
_ i sentieri sono ricoperti da un sottile strato di polvere colorata che si attaccherà facilmente ai vostri vestiti, è quindi sconsigliato un abbigliamento chiaro e difficile da lavare;
_ portate scarpe comode ma soprattutto lavabili, perché uscirete con i piedi colorati d'arancione.

Sentiero dell'ocra roussillon provenza

Sentiero dell'ocra roussillon provenza

Dalla piazzetta antistante l'ingresso del sentiero si gode di una splendida vista d'insieme sull'affascinante villaggio di Roussillon.

Roussillon provenza

4. Campi di lavanda a Manosque e Valensole

E' ora di rimettersi alla guida direzione Manosque. La strada è bellissima, con l'alternanza di viali alberati e distese infinite di lavanda soprattutto nel tratto di strada tra Manosque e Valensole.

Campi di lavanda Manosque e Valensole provenza

Campi di lavanda Manosque e Valensole provenza

Campi di lavanda Manosque e Valensole provenza

Campi di lavanda Manosque e Valensole provenza

5. Isle-sur-la-Sorgue

Il giorno successivo, domenica, trascorriamo la mattinata a L'Isle-sur-la-sorgue. Come detto è tra i paesini più affascinanti della Provenza ed è percorso da diversi canali su cui si trovano ruote idrauliche coperte di muschio.

Isle-sur-la-Sorgue provenza

Isle-sur-la-Sorgue provenza

Qui tutte le domeniche, dalle 08:00 alle 14:00, si tiene un enorme mercato provenzale e vi consiglio assolutamente di fare una passeggiata tra la miriade di bancarelle che vendono oggetti e generi alimentari di ogni tipo.

Mercato provenzale Isle-sur-la-Sorgue provenza

Mercato provenzale Isle-sur-la-Sorgue provenza
Mercato provenzale Isle-sur-la-Sorgue provenza


6. Avignone

Ultima tappa prima del viaggio è Avignone, considerata la capitale della Provenza.
Il centro storico è racchiuso all'interno di una cinta muraria che ricorda i fasti del passato quando fu sede papale fino allo scisma del 1377.
Vi consiglio di lasciare l'automobile al grande parcheggio in Boulevard de l'Oulle, proprio in corrispondenza della ruota panoramica.

ruota panoramica avignone

Da qui dopo aver attraversato le mura dirigetevi verso Place de l'Horloge. E' il centro della città, ricco di bar e locali dove mangiare a buon prezzo.

Place de l'Horloge Avignone

Ci dirigiamo quindiverso il palazzo dei Papi.

Avignone francia

Sbucando nella piazza ci si trova davanti il più grande palazzo gotico d’Europa, residenza dei sovrani pontefici nel trecento. 

Avignone Palazzo dei Papi Francia

L'ingresso costa 11,00€ e la visita comprende 25 stanze.
Particolarmente bello è il chiostro interno. Le stanze sono molto austere, fatta eccezione per gli appartamenti privati ricoperti di affreschi.

Avignone Palazzo dei Papi Francia

Avignone Palazzo dei Papi Francia

Avignone Palazzo dei Papi Francia

Salite sulla terrazza panoramica per godere di una spettacolare vista sulla città e scorgere il Rodano scorrere sullo sfondo.
Avignone Francia

Adiacenti al palazzo si trovano dei bei giardini, percorreteli tutti fino ad arrivare al punto panoramico sul Rodano e sul ponte Saint-Bénézet risalente al 1200. Quest'ultimo è visitabile anche con un biglietto cumulativo con il palazzo dei Papi. 

ponte Saint-Bénézet Avignone Francia

Ricapitolando i posti da non perdere durante un itinerario in Provenza sono:

1. Abbazia di Senanque
2. Gordes
3. Roussillon e il sentiero dell'ocra
4. Campi di lavanda tra Manosque e Valensole
5. L'Isle-sur-la-Sorgue
6. Avignone

Qui potete vederli sulla mappa:

Weekend in Provenza, 6 posti da non perdere

Siete rimasti anche voi affascinati da questa regione?
Se state programmando di andarci sono come sempre a vostra disposizione per qualsiasi info ;-)

You May Also Like

0 commenti