Escursioni in Valle Camonica

18:09:00

Questa volta non vi parlerò di un viaggio in particolare, ma di una località che raggiungo ad ogni occasione per scoprirne ogni volta nuovi segreti, tra sentieri, piccoli borghi e splendidi paesaggi alpini:

la Valle Camonica

Questa Valle, situata in provincia di Brescia, è una delle più grandi d'Italia, comprende il Parco Nazionale dello Stelvio e il Parco Regionale dell'Adamello ed è famosa principalmente per le sue incisioni rupestri, primo Patrimonio dell'Umanità riconosciuto dall'Unesco.
La valle si allunga, a partire dal lago d'Iseo, per circa 90 km. La porzione che sono solito visitare è l'alta Valle Camonica, che da Edolo arriva a Ponte di Legno, ultimo comune della Valle.
Ogni stagione regala qualcosa a chi la visita: in inverno gli appassionati di sci possono divertirsi su gli oltre 100 km di piste del comprensorio Adamello Ski, d'estate sono numerosissimi i sentieri che vi porteranno a scoprire piccole valli secondarie e a raggiungere rifugi di alta montagna. Questi stessi sentieri in primavera e autunno assumo colori e atmosfere diverse trasformando i paesaggi della Valle.
Come sempre il modo migliore per farvi capire di cosa parlo e perché non perdo occasione di tornare qui è mostrarvi alcune fotografie scattate in questi anni, sperando di farvi scoprire le bellezze racchiuse da questa Valle ed invogliarvi a visitarla:

Una delle passeggiate che preferisco è in Val di Canè, una valle secondaria dell'Alta Valle Camonica, che si addentra, a partire dall'omonima frazione, nel Parco Nazionale dello Stelvio. Ogni stagione ha il suo fascino ma in autunno la valle da il meglio di sé. D'estate con una piacevole passeggiata di circa 1 ora e 30 minuti si raggiungono un'area pic-nic e un piccolo agriturismo.








Una seconda escursione, questa da fare preferibilmente in estate, vi condurrà al Lago Aviolo. E' un po' impegnativa ma una volta arrivati vi troverete davanti uno tra i più bei laghetti alpini e verrete pienamente ripagati dello sforzo fatto per raggiungerlo. Il sentiero parte dal comune di Vezza d'Oglio, sul versante destro provenendo da sud. Già dal fondovalle, alla partenza del sentiero si possono ammirare splendidi paesaggi e cascate:



Il sentiero inizia subito a salire e ad inerpicarsi sulla montagna. La camminata, benché impegnativa e di circa 2 ore, è molto suggestiva:



Una volta arrivati verrete pienamente ripagati della fatica, potrete riposarvi sul prato e godere di questo spettacolo:





Vicino al laghetto si trova anche un fornito rifugio.
Girando lo sguardo a valle il paesaggio continuerà a stupirvi:


Sempre da Vezza d'Oglio, questa volta però sul versante opposto, parte il sentiero che porta in Val Grande, all'interno del Parco Nazionale dello Stelvio.


E' una valle molto estesa, perlopiù pianeggiante, dove in settembre e ottobre è possibile osservare i cervi durante la stagione degli amori. Lungo il sentiero sono numerose le baite e i pascoli che si incontrano. A metà percorso si trova l'eccellente agriturismo Val Grande, dove mangiare gustosi piatti tipici.




La valle è percorsa dal torrente Grande, da cui prende il nome, che forma numerose cascatelle visibili dal sentiero:




Le aree pic-nic attrezzate non sono molte, una di queste si trova proprio all'inizio del sentiero:



Come già detto la Val Camonica è un luogo ideale anche per gli amanti dell'inverno. Durante questi mesi il paesaggio cambia completamente e anche chi non pratica sport invernali può goderseli davanti ad una tazza di cioccolata calda. Queste fotografie sono state scattate dal comune di Vione, un piccolo borgo sul versante sinistro dell'alta Valle Camonica, a pochi chilometri da Ponte di Legno, il principale centro della valle







Valbione, situata nel parco nazionale dello Stelvio, appena sopra il comune di Ponte di Legno, e raggiungibile comodamente in seggiovia oppure con un sentiero molto semplice, è un luogo ideale per le famiglie. Si trovano un laghetto, un ristorante, un parco giochi e delle belle passeggiate in piano.
D'inverno è il crocevia delle piste da sci di Ponte di Legno



Un luogo che chi si reca in Valcamonica non può non visitare è il villaggio alpino di Case di Viso, che conserva ancora la sua struttura originaria con piccole casette in muratura. In alcune di queste casette si producono formaggi tipici della valle che potrete degustare. 




Il villaggio è fiancheggiato da un piccolo torrente:


Superato il paese comincia un sentiero con il quale si possono raggiungere diverse mete, tra cui dei laghetti alpini e il rifugio A. Bozzi. I sentieri sono semplici, in leggere pendenza e molto aperti, fattore che permette di vedere dall'alto il villaggio e l'intera valle di Viso, ammirando splendidi paesaggi: 





Il comune di Ponte di Legno, come già detto, è il centro principale dell'Alta Valle Camonica.
Questo è il ponte che dà il nome al paese, passante sopra il torrente Frigidolfo:


Proprio a Ponte di Legno, dalla confluenza di due torrenti, il Frigidolfo e il Narcanello, nasce il fiume Oglio:


Sulla cartina seguente ho segnato la posizione dei luoghi citati in questo post (le linee rosse segnalano gli impianti di risalita del comprensorio Adamello Ski)


I migliori posti della zona per mangiare:
_ Trattoria "Cavallino" - Cané
_ Ristorante/Pizzeria "La vecchia lanterna" - Temù
_ Ristorante/Pizzeria "La pergola" - Ponte di Legno
_ Osteria "Al Pietra Rossa" - Ponte di Legno
_ Agriturismo "Val Grande" - Vezza d'Oglio

Vi è venuta voglia di andare in montagna? Siete mai stati in questa valle? Se volete altre informazioni  o consigli sono come sempre disponibile.

You Might Also Like

2 commenti

  1. Ciao Matteo la Valle Camonica è una valle speciale, ricca di storia, cultura e splendidi paesaggi. Inoltre i suoi prodotti tipici è un'altra prerogativa che rende questa valle bresciana speciale. La conosco molto bene perchè ci vado su spesso e quando vado su è sempre un piacere vederla. Ti consiglio quando torni di fare un bel servizio sul Mortirolo e Monno. Ci sono dei bei posti che magari pochi conoscono ma che meritano di essere conosciuti. Se vuoi qualche news puoi contattarmi. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alberto! Si la Valle Camonica non smette mai di stupirti e ogni volta si può scoprire qualcosa di nuovo. Al Mortirolo per esempio non ci sono mai stato, grazie mille per il consiglio, spero di andarci al più presto!!

      Elimina

Popular Posts

Follow us on Facebook

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.