Cerca consigli per il tuo prossimo viaggio...

Powered by Blogger.

Cosa vedere in 2 giorni a Napoli: l'itinerario perfetto

Buongiorno viaggiatori!

State sognando un viaggio a Napoli? O siete già in fase organizzativa?

Noi ci siamo stati per la prima volta poco tempo fa e vogliamo condividere con voi l’itinerario che abbiamo seguito dandovi tutte le informazioni su cosa vedere, dove mangiare, come spostarsi e tanto altro.


PREMESSA FONDAMENTALE

Il fascino di Napoli è davvero unico ma il primo impatto con la città può essere destabilizzante.

Traffico incontrollato, macchine parcheggiate ovunque, muri imbrattati da scritte, ragazzini che giocano a calcio nelle piazze o in motorino senza casco, e benché il problema della spazzatura sia stato risolto, non si può certo definire una città pulita.

Ma cercate di andare oltre tutto questo. Questi aspetti sono parte intrinseca di Napoli. Può sembrare difficile ma provateci e vedrete che riuscirete ad innamorarvi di questa città. Senza questa “napolinità” la città non sarebbe la stessa cosa. Tutto ciò contribuisce al fascino della città, con i panni appesi per le strade e la gente che urla (o canta) dai balconi delle case.

spaccanapoli cuore della città

Il patrimonio culturale della città è immenso, forse troppo! E si sa “il troppo stroppia”. Il fatto di avere così tante risorse artistico-culturali comporta che molte di esse non siano valorizzate come meritano, o anzi fin troppo trascurate. Monumenti che in qualsiasi altra parte del mondo sarebbero considerati un gioiello e un vanto del paese qui sono quasi dimenticati.

C’è davvero troppa roba.

E’ comunque innegabile che alcuni monumenti andrebbero maggiormente valorizzati soprattutto quando per visitarli è richiesto un biglietto d’ingresso con un costo non proporzionato al livello di mantenimento del monumento stesso.


COME ARRIVARE  A NAPOLI

Se il vostro programma è quello di visitare solo la città di Napoli vi consigliamo di raggiungere la città in treno. Sono sempre di più le tratte dei treni ad alta velocità che collegano Napoli con le altre principali città italiane.
Chi è di Brescia come noi può contare sul comodo collegamento diretto di Italo.

Se invece volete inserire la visita di Napoli all’interno di tour alla scoperta della Campania vi consigliamo di raggiungere la città in macchina.
Guidare a Napoli è un impresa abbastanza ardua per questo motivo è meglio parcheggiarla e non toccarla finché non dovete lasciare la città. Per stare proprio tranquilli cercate un alloggio provvisto di parcheggio o chiedete se vi possono consigliare un parcheggio nelle vicinanze.


DOVE ALLOGGIARE A NAPOLI

Il nostro consiglio è quello di cercare un alloggio che sia abbastanza vicino ad una fermata della metropolitana, in modo che se anche non vi trovate nel centro della città, possiate raggiungerlo facilmente.
Noi ad esempio abbiamo trovato un appartamento carino su Airbnb nel quartiere del Vomero, una zona molto tranquilla che vi consigliamo assolutamente.
Vi ricordiamo che potete sfruttare il nostro codice sconto su Airbnb di 25 € e allo stesso modo uno sconto su booking.com pari a 15 €.


COSA VEDERE A NAPOLI IN 2 GIORNI

L’itinerario che vi presentiamo è di 2 giorni interi, e vi permetterà di visitare tutte le principali attrazioni della città.
Il primo giorno come detto rimarrete forse un po’ interdetti ma il secondo sarete entrati nell’ottica giusta e speriamo riuscirete ad apprezzarla come abbiamo fatto noi.

L’abbiamo definita una città divertente. Oltre che gustosa e indubbiamente affascinante.

GIORNATA NEL CENTRO STORICO

Per entrare subito a contatto con la vera Napoli bisogna andare nel suo cuore, Spaccanapoli!

Prendete la metropolitana e scendete alla fermata Dante.

Nell’angolo a sinistra della piazza si trova Port’Alba, attraversatela e percorrete l’omonima via, tappezzata di librerie è un must per tutti gli amanti della lettura dove troverete tante occasioni interessanti!

Al termine della via girate a destra in via S. Sebastiano. Arrivati all’incrocio con via San Benedetto Croce sarete ufficialmente arrivati nel cuore di Napoli.
Qui inizia infatti la lunga via che attraversa il centro storico letteralmente “spaccandolo” in due.

Girate a sinistra per raggiungere la Basilica di Santa Chiara.
L’ingresso alla Basilica è gratuito mentre la parte più interessante di questo complesso monumentale, ovvero gli adiacenti chiostri, è a pagamento. Vi consigliamo senza dubbio di spendere i 6 € per l'ingresso per visitarli ed ammirare i magnifici affreschi e maioliche policrome che caratterizzano questi chiostri.

maioliche chiostro di santa chiara napoli

chiostro di santa chiara Napoli

All’interno si trova anche un’interessante proiezione video che vi spiega la storia di questo complesso facendovi capire l’importanza che questo luogo rappresenta per Napoli.

Usciti dalla Basilica ritornate sui vostri passi girando a destra e percorrendo via San Benedetto Croce, animata via dove comincerete ad entrerete a contatto con la vera Napoli.

Proseguendo dritti si arriva in Piazza San Domenico Maggiore. Se l’olfatto non vi inganna non potete resistere ad entrare da Scaturchio, una delle migliori pasticcerie di Napoli. Qui abbiamo mangiato il miglior babà di sempre, assolutamente da provare!

Percorrendo la strada a destra della Chiesa di San Domenica Maggiore e girando subito a destra in via Francesco de Sanctis si raggiunge la Cappella Sansevero che custodisce la meravigliosa scultura del Cristo Velato di Giuseppe Sanmartino.
C’è quasi sempre una lunga coda per entrare in questa cappella, per questo motivo oltre al fatto che il biglietto d’ingresso costa 7 € noi abbiamo preferito non entrare. E’ comunque considerata una delle sculture più straordinarie del patrimonio artistico italiano.

Tornando indietro su via Benedetto Croce proseguite sempre dritti finché non incrociate sulla sinistra via San Gregorio Armeno, famosa per le botteghe che realizzano le celebri statuine del presepio.

statuine presepio napoli

Al termine della via si sbuca in Piazza San Gaetano affacciata su via dei Tribunali, l’altra famosa via del centro storico di Napoli.

In questa piazza si trova la Basilica di San Paolo Maggiore e nel vicolo alla sinistra della Basilica è situato l’ingresso all’unico percorso ufficiale di Napoli Sotterranea, una delle esperienze più interessanti  che abbiamo vissuto e che vi consigliamo assolutamente di fare.
In questo post ne abbiamo parlato in maniera approfondita e potete trovare tutte le informazioni su questa imperdibile visita!

Proseguite poi su via dei Tribunali verso via Duomo e arrivati all’incrocio girate a sinistra per raggiungere il fastoso Duomo di Napoli al cui interno è conservato il sangue di San Gennaro.

Tornando indietro lungo via dei Tribunali cercate di godervi l’aspetto divertente di Napoli, tra gente che canta o discute ad alta voce sotto un cielo tappezzato di panni stesi da una casa all’altra.

napoli panni stesi

In questa via si trova la più famosa e più buona (confermiamo) pizza di Napoli: Sorbillo!
Fidatevi se vi diciamo che la coda che spesso si trova all'esterno vale assolutamente la pena di essere fatta. Dopo aver mangiato questa pizza vi sentirete le persone più felici del mondo.
Se la coda è troppa e non avete proprio voglia di aspettare un'ottima alternativa è la pizzeria Vesi,  sempre in via dei Tribunali, con anche tavolini all'aperto.

Vi consigliamo di concludere la giornata ammirando la città dall’alto.
Raggiungete Piazza Montesanto e prendete la funicolare che vi porterà sulla collina del Vomero. Qui dirigetevi verso il belvedere San Martino per godervi una meravigliosa vista sulla città e sul Vesuvio.

belvedere di san martino napoli

GIORNATA VISTA MARE

La giornata “vista mare” in realtà non inizia esattamente sul mare, ma ci si arriva presto.
Prendete la metropolitana e scendete alla fermata Toledo. Rimarrete a bocca aperta nell’ammirare quella che è considerata la stazione più bella d’Europa.

stazione toledo metropolitana napoli

Usciti all’aria aperta proseguite lungo via Toledo, considerata la via  dello shopping di Napoli.

Alla vostra destra si sviluppano i Quartieri Spagnoli, un pittoresco intreccio di stretti vicoli dove ancora una volta potete venire a contatto con la Napoli più vera. Tra panni stesi e ragazzini che danno calci a un pallone si possono trovare autentiche trattorie, come la Trattoria da Nennella.
Qui si trovano anche le chiassose bancarelle del mercato della Pignasecca, il più antico di Napoli.

napoli vicoli quartieri spagnoli

Proseguite la vostra passeggiata lungo via Toledo dove si trovano altri due must della cucina napoletana.
Da Pintauro potete assaggiare la classica sfogliatella mentre da Zia Esterina Sorbillo non potete non provare la pizza fritta, una vera e proprio bontà. Ci sta venendo l’acquolina in bocca anche solo a ripensarci!

Giunti quasi alla fine di via Toledo sulla sinistra si trova la Galleria Umberto I, molto simile alla Galleria Vittorio Emanuele II di Milano.

Via Toledo sbuca in piazza Trieste e Trento. Qui girando a sinistra passerete davanti al teatro San Carlo e successivamente arriverete al Maschio Angioino, detto anche Castel Nuovo, affacciato sul mare.

maschio angioino napoli

Esternamente la sua imponenza fa impressione ed incuriositi da quello che avremmo potuto trovare all’interno abbiamo pagato i 6 € del biglietto d’ingresso. Gli spazi interni però ci hanno molto deluso e per questo non vi consigliamo di visitarli. Indicazioni molto scarse o assenti e un generale senso di trascuratezza non ci hanno fatto apprezzare l’interno di questo edificio.

Tornate dunque verso piazza Trieste e Trento adiacente alla quale si trova la celebre piazza del Plebiscito dominata dalla copia neoclassica del Pantheon di Roma.

piazza del plebiscito napoli

Di fronte a questa si trova il Palazzo Reale. L’ingresso è a pagamento (4 €) mentre è gratuita la visita alla biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III, assolutamente da non perdere per tutti gli amanti dei libri e della letteratura.

palazzo reale napoli

E’ arrivato il momento di andare a respirare un po’ di iodio. Percorrete dunque via Cesario Console fino ad arrivare al lungomare. Davanti a voi il Vesuvio si erge imponente.

Godetevi questa camminata vista mare fino a raggiungere Castel dell’Ovo.

castel dell'ovo napoli

Questo edificio, ad ingresso gratuito, è il castello più antico di Napoli e merita assolutamente una visita soprattutto per l’impareggiabile vista sul golfo di Napoli che si può godere dai suoi bastioni.

panorama vesuvio castel dell'ovo


Se non siete stanchi di camminare potete poi proseguire ancora verso il lungomare di via Francesco Caracciolo.

In questo itinerario abbiamo tralasciato i musei in quanto avendo a disposizione solo 2 giorni e con così tante cose da vedere la visita porterebbe via troppo tempo. Se però siete degli appassionati o se avete a disposizione una mezza giornata in più, da non perdere è il Museo Archeologico Nazionale, considerato uno dei più importanti del mondo.

Come vi avevamo anticipato, Napoli è una città che va capita prima che visitata ed apprezzata. Non fermatevi alla prima impressione, andate oltre. Se ci riuscirete siamo sicuri che vi innamorerete di questa città unica al mondo, esattamente come è successo a noi :-)

Nella cartina seguente trovate indicati tutti i luoghi di cui vi abbiamo parlato:


Per qualsiasi altra informazione o per condividere con noi le vostre impressioni potete scriverci o lasciare un commento qui sotto.

Alla prossima!

Mat&Pat

Nessun commento