Scalo a Singapore: 13 ore e non sentirle

12:36:00

Ciao a tutti!
Nel nostro lungo viaggio verso l'Australia abbiamo fatto uno scalo di 13 ore a Singapore, la moderna città-stato del sud est asiatico. 13 ore??? E come impiegheremo tutto questo tempo? Inizialmente, come immaginiamo la maggior parte di voi, eravamo un po' preoccupati per questo lungo scalo. In realtà abbiamo scoperto che l'aeroporto di Singapore, il Changi Airport, è tra i migliori del mondo e offre molteplici possibilità di svago e intrattenimento, trasformando questo lungo scalo in una concreta possibilità di avere un assaggio della città. A posteriori quindi non poteva andare meglio!

In ogni angolo di ogni terminal ci sono cartine e punti informazione. Potete procurarvi la mappa cartacea o, per i app-addicted, l'app dell'aeroporto. Non tutte le attrazioni sono ben indicate quindi aguzzate l'occhio e chiedete informazioni per sfruttare al meglio il vostro scalo.

Ecco le attrazioni dell'aeroporto che più ci hanno colpito: 

Oasi di pace tra cui... il giardino delle orchidee 
Lungo gli spaziosi corridoi che collegano i diversi terminal è possibile riposarsi e rigenerarsi nelle numerose aree adibite a giardini ognuno con uno scenario esotico un po' diverso. Tra i più grandi c'è il giardino delle orchidee che si trova al centro del Terminal 2. Le foto non trasmettono la varietà di questa piccola oasi che comprende un fiumicello abitato da carpe koi e una cascatella.



Poco distante, sempre nello stesso terminal, si trova un altro giardinetto, the Enchanted Garden (il giardino incantato) con sculture a mosaico e un observation deck su un laghetto anch'esso ricco di pesci.

















Isola creativa per grandi e piccoli
Dietro grandi risme di fogli a uso libero trovate un tavolo munito di pastelli su cui disegnare. Tavolette di plastica incise con le attrazioni turistiche della città vi faranno tornare bambini...

















Terrazza dei girasoli
No, la fotografia non è photoshoppata, ci sono davvero degli aerei dietro quella fila di girasoli. Se fuori fa molto caldo non è facile godersi questa particolare terrazza ma vi consigliamo di fare comunque una veloce passeggiata attorniati da libellule.


Tour della città
Non c'è niente da fare, Singapore è avanti anni luce riguardo al turismo. Dato che l'aeroporto è sede di numerosissimi scali ogni giorno, l'ufficio turistico organizza tour gratuiti di circa due ore e mezza per vedere e scoprire i luoghi più famosi della città con una guida che ne racconta la storia e gli aneddoti principali. Per potervi partecipare occorre uno scalo di almeno 5 ore e mezza e basta registrarsi agli appositi stand posti nelle aree di transito dei terminal. Vi daranno un breve assaggio giusto per farvi venire la voglia di tornare...


Ci sono due diversi tour possibili, uno per gli scali durante il giorno e uno serale. Toccano punti differenti della città. Noi abbiamo fatto il tour diurno che purtroppo non raggiunge i Gardens by the Bay (famosi per le sculture luminose a forma di albero) che abbiamo ammirato solo da lontano.


Raggiungiamo invece il punto da cui si può ammirare meglio l'edificio più emblematico di Singapore, il Marina Bay Sand, un resort-casinò di lusso sovrastato dalla nota piscina a sfioro più alta del mondo.


Di fronte si trova il Merlion, una statua con testa di leone e corpo di pesce che fa da fontana e che è diventato il simbolo di Singapore.


Alle sue spalle si ergono i moderni edifici della città che formano il suo skyline.


Il tour prosegue attraverso i caratteristici quartieri Chinatown e Little India.


E' un continuo contrasto tra edifici tradizionali e moderni:


La seconda tappa del tour è nel multietnico quartiere Kampong Glam, un insieme di cultura araba e malesiana, ricco di negozi e ristoranti caratteristici.


Qui si trova la più grande moschea di Singapore, la Sultan Mosque, sormontata da una grande cupola dorata.

   
Giardino delle farfalle
Si, farfalle! Se tutte le altre attrazioni (gratuite vi ricordo) non vi sono bastate, avrete la possibilità di visitare una sorta di voliera con tanto di giardino tropicale con cascata ricreato all'interno del terminal 3. Pezzi di ananas e gerbere sono collocate in specie di aiuole per attirare le farfalle e permettere un'osservazione da vicino. In una piccola teca di sicurezza potete vedere anche le crisalidi in via di trasformazione.



Tra il lungo volo da cui state scendendo e il gironzolare nell'aeroporto scommetto che avrete bisogno di fare un pisolino. Niente paura, l'aeroporto è dotato di numerose zone relax con poltrone e quant'altro per riposare in tranquillità.


Abbiamo elencato solo alcune delle attrazioni presenti all'interno dei 3 terminal dell'aeroporto perfettamente collegati tra loro da uno shuttle.
Tra gli altri servizi gratuiti ci sono: Wi-Fi  per tutto il tempo che volete, poltrone piedi-massaggianti, sala cinema, PS3 e Wii corner,

Per tutte le altre possibilità visitate il sito ufficiale dell'aeroporto.

Vi è mai capitato uno scalo così lungo? In quale aeroporto vi siete ritrovati a dover passare del tempo?

A presto,
Matteo &  Patrizia


You Might Also Like

2 commenti

  1. Ma che spettacolo! Tra qualche giorno mi troverò per la prima volta a Dubai per uno scalo lungo e credo che anche lì l'aeroporto abbia molto da offrire :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta! Si sicuramente anche a Dubai sono super organizzati per gli scali lunghi! Magari ci passerò durante il volo di rientro dall'Australia, fammi sapere com'è ;-) e qual è la tua destinazione finale?

      Elimina

Popular Posts

Follow us on Facebook

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.