Nel cuore della Franciacorta, il Sentiero delle Cascate

16:00:00

Ciao! Oggi voglio raccontarvi di una piacevole e avventurosa escursione da fare in territorio bresciano, precisamente a Monticelli Brusati, in piena Franciacorta. Si tratta del Sentiero delle Cascate, che si insinua nella stretta valle di Gaina.



Eccovi tutte le informazioni necessare per arrivare in questo luogo fatato...


COME ARRIVARE
Arrivati al comune di Monticelli Brusati seguite le indicazioni per Sentiero delle Cascate. Ci sono 4 diversi parcheggi, io vi consiglio di raggiungere il più vicino all'inizio del sentiero, in via Foina. Dopo aver superato la strettoia e arrivati al punto indicato nell'immagine seguente troverete il parcheggio gratuito svoltando a destra.


Lasciata la macchina proseguite a piedi sempre dritti sulla asfaltata via Foina. Dopo una breve salita si passa in via Gaina nome dell'omonima frazione di Monticelli.


Proseguite sempre dritti e superata questa frazione la strada diventa sterrata ed inizia il percorso.

COSA PORTARE
Non servono attrezzature particolari per questo sentiero. L'unico consiglio che vi raccomando è di avere delle scarpe adeguate. La cosa migliore sono gli scarponcini da montagna, soprattutto se fate il percorso "per esperti". Per il percorso facile possono andare bene anche delle scarpe da trekking.
Mettete poi nello zaino cibo e bevande per fare un bel pic-nic una volta arrivati in fondo al sentiero.
Potete portare anche il vostro cane che si divertirà a giocare nell'acqua fresca del torrente. In questo caso però seguite il percorso semplice.

IL SENTIERO
Dopo pochi minuti dall'inizio del sentiero troverete il bivio per la "variante facile A" e il "percorso per esperti".


Anche il percorso per esperti non presenta particolari difficoltà, occorre solo stare attenti a non scivolare e, come dicevo in precedenza, avere le scarpe adeguate. E' sicuramente più avventuroso e si snoda sul fondo della valle con passaggi nel torrente e con l'aiuto di catene. Se siete con bambini vi consiglio però di seguire la variante facile. Entrambi i percorsi consentono di vedere bene le cascate. 
Le seguenti fotografie fanno riferimento al percorso per esperti.
Il paesaggio è molto suggestivo, con il torrente che ha formato un piccolo canyon ricco di vegetazione.



Dopo poco vi troverete davanti alla prima delle cascate che si incontrano lungo il sentiero.



Se soffrite di vertigini non guardate giù mentre salite lungo questa scaletta, e attenti a non scivolare!


Il percorso prosegue regalando di continuo bellissimi scorci naturali. 



A circa metà percorso dovrete superare il passaggio più critico, dove con l'aiuto di corde bisogna risalire una breve parete rocciosa. Niente di difficile, state solo attenti a dove mettete i piedi e aggrappatevi forte alle corde.




A questo punto il sentiero prosegue più dolcemente fino alla seconda cascata.



Siamo quasi alla fine del sentiero, ci vuole circa 1 ora e mezza per percorrerlo.
Salite questa scaletta...


...e dopo pochi metri vi troverete nella radura che segna il termine del percorso e dove potete fermarvi per fare il pic-nic. Purtroppo c'è un solo tavolo ma a me non è mai capitato di trovarlo occupato.
Qui si ricongiungono le due varianti. Per il ritorno vi consiglio di seguire il percorso facile, appesantiti dal pic-nic meglio prendere la via più semplice!


Vi ricordo che il sentiero delle cascate si trova nel cuore della Franciacorta, a pochi chilometri da Brescia e dal lago d'Iseo.
Se siete da queste parti perché non passare una giornata diversa immersi nella natura?

You Might Also Like

3 commenti

  1. Bravi Marco e Paola ottimo post, bellissimo luogo e chissà quanti ce ne sono ancora da scoprire! Un salutone da Alberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Alberto, non si smette mai di scoprire! Marco e Paola sono i nostri nuovi nomi in codice? :-) un saluto da Matteo e Patrizia

      Elimina

Popular Posts

Follow us on Facebook

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.