Cerca consigli per il tuo prossimo viaggio...

Powered by Blogger.

Dormire in un museo: a Torino si può al DUPARC Contemporary Suites

Ciao viaggiatori,

in occasione del blogtour Autumnin Turin organizzato dalla favolosa Elisa di Serendipitsite abbiamo alloggiato in un posto fuori dal comune.

Uno scrigno di sorprese che adesso vi raccontiamo.

DUPARC Contemporary Suites - Torino


DUPARC Contemporary Suites torino

Impostiamo la via sul fidato Google Maps, arriviamo e parcheggiamo.
Mi giro verso Matteo: “Ma sarà qui?”

Effettivamente l’assenza di un’insegna appariscente lasciava già intuire la raffinatezza e riservatezza del posto.

Varchiamo la soglia ed entriamo in un’opera d’arte contemporanea: i pilastri di cemento armato a vista si innalzano come grandi alberi a sostenere la struttura e tocchi di colore qua e là ravvivano l’ambiente.
Solo qualche ora dopo scopriremo tutti i segreti della struttura.

Hall DUPARC contemporary suites

Veniamo accolti da una reception giovane e professionale/informale al punto giusto. Ci sentiamo già a casa.
Recuperata la chiave della suite (al Duparc non ci sono semplici camere, solo junior suites e appartamenti, 75 per l’esattezza), andiamo a prepararci per la serata.

Lasciamo che le immagini descrivano il posto per noi.

Ci era capitato di alloggiare in alberghi di un certo livello prima ma nulla era lontanamente comparabile a questi spazi. (Il letto è stropicciato solo perché non abbiamo fotografato la camera immediatamente... immaginate la scena di noi due, occhi spalancati e gambe saltellanti, a scorrazzare qua e là aprendo tutti gli armadi)

Suite DUPARC contemporary suitesSuite DUPARC contemporary suites


















Siamo senza parole ma ci aspetta una cena insieme agli altri blogger con Paola, la direttrice dell’albergo, Ezia, la Social Media Manager ed Elisa.
Resistiamo al fortissimo invito del soffice letto king size e scendiamo al piano ristorante. In questa occasione avremo modo di capire un po’ meglio la storia del Duparc.

Nato negli anni ’70 dallo sguardo all’avanguardia di Laura Petrazzini e Corrado Levi, il Dupar Contemporary Suites è un inno al razionalismo e al brutalismo italiano: ampie vetrate e cemento armato a vista a esaltare tutto ciò che forma la struttura portante dell’edificio.

Per questo anche il sistema elettrico è ricoperto di fasce nere che delineano gli angoli e l’impianto di areazione è decorato da pannelli sui toni dell’azzurro, opera dello studio di design di Richard Woods.

Sulle pareti della hall ma anche nelle camere sono presenti pezzi unici d’arte contemporanea e di design. Per citarne solo alcuni: Pistoletto, Le Corbusier, Kartell, Flos, Vitra etc.

DUPARC contemporary suites Michelangelo PistolettoDUPARC contemporary suites vintage


















Ogni tanto qualche opera "sparisce" per prestiti ai più grandi e prestigiosi musei di arte contemporanea come il Moma di New York e per questo motivo gli spazi comuni sono in continuo cambiamento.

Dormire circondati da queste opere (pensate che ogni camera contiene un quadro specchiato di Michelangelo Pistoletto oltre a vari più o meno rari elementi di design) è come dormire all’interno di un museo.

Anche la testiera del letto è un'opera appositamente creata per il DUPARC dall'artista torinese Elisa Sighicelli.

DUPARC contemporary suites letto matrimoniale Sighicelli

Servizi a disposizione: reception aperta 24h, prima colazione a buffet con scelta di alimenti anche senza lattosio e senza glutine sia dolci che salati (e uno dei caffè più buoni che io abbia mai bevuto!), palestra sempre aperta, noleggio biciclette e posti auto gratuiti.

DUPARC contemporary suites colazione

DUPARC contemporary suites colazione

Le sistemazioni sono pet friendly e il personale è così gentile che farà tutto il possibile per accontentare le vostre esigenze.
Pensate che ci sono persino degli appartamenti "Family" con camerette per bambini dotate di giochi e libri.
Vi mostriamo altre suites... state pensando anche voi "voglio trasferirmi qui!"?

DUPARC contemporary suites camera appartamentoDUPARC contemporary suites appartamento familyDUPARC contemporary suites cucina appartamento


Avete altri dubbi?

A disposizione degli ospiti dell'albergo ma anche di tutti i visitatori ci sono la DUPARC ORIENTAL SPA e il Ristorante DU PARC dove abbiamo vissuto due momenti di puro godimento.

La SPA offre saletta relax, vasca idromassaggio, docce emozionali e bagno di vapore aromatizzato all'eucalipto oltre a numerosissimi trattamenti estetici e massaggi di ogni tipo.
Il tutto in un'atmosfera rilassante ispirata ai tradizionali bagni giapponesi.

DUPARC oriental spa

Per quanto riguarda il ristorante non ci sono parole per descrivere la bontà delle pietanze.
Maurizio, gestore del ristorante, racconta i piatti portandovi in un viaggio culinario dai sapori mediterranei ancora prima dell'assaggio.

Una continua sorpresa dall'antipasto al dolce.

DUPARC contemporary suites ristoranteDUPARC contemporary suites ristorante















Paola, direttrice dell’albergo, ci ha accolto con questa frase: “Questo albergo è nato come casa ed è rimasto casa con tutti i suoi pregi e i suoi difetti”. Noi sinceramente di difetti non ne abbiamo trovati… Non vi resta che andarci voi stessi per scoprirli!

Prenotate la vostra notte in un museo contemporaneo sul sito ufficiale a partire da 76€ a notte!

Per scoprire cosa vedere a Torino e come ci siamo innamorati di questa città clicca qui.

Se invece volete qualche consiglio su dove andare a mangiare a Torino dai un'occhiata qui.

Tenete d'occhio i blog dei nostri compagni di viaggio per leggere le loro impressioni:

Elisa di Serendipitsite
Martina e Gabriele di Spignattando
Velia di Alla fine di un viaggio
Elisabetta di Rock my kitchen

Alla prossima!

Mat&Pat

4 commenti

  1. Ci siamo ritrovati anche a noi a saltellare nella suites enorme, ricca di stanze e armadi giganti!! Troppo bella la foto della cena prima e dopo :-P Tantissima voglia di tornare in questa casa-museo che ci ha accolto a braccia aperte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah grazie!! E' stata veramente un'esperienza unica!

      Elimina
  2. Che bellissimo articolo ragazzi!
    Grazie , grazie mille <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Elisa!! Sogniamo di svegliarci lì ogni mattina :-D

      Elimina