Costa degli Dei, la Calabria che non ti aspetti!

15:29:00

Tra le regioni più sottovalutate d'Italia, la Calabria può riservare in realtà infinite sorprese a chi la visita: spiagge caraibiche, natura incontaminata, borghi dove il tempo sembra essersi fermato e un'offerta culinaria eccellente. Da quando ci sono stato per la prima volta quattro anni fa, non perdo occasione di ritornarci ogni estate per scoprirne nuovi angoli e rivedere i posti che mi hanno fatto innamorare di questa regione.
La Calabria è una regione molto vasta e variegata, la porzione che sono solito visitare è la cosiddetta "Costa degli Dei" ovvero il tratto compreso tra Pizzo Calabro a Nicotera, dove si trovano quelle che sono considerate le spiagge più belle della regione e i panorami più suggestivi, con l'isola di Stromboli che si staglia all'orizzonte.
Se non avete voglia/tempo di fare un lungo viaggio in auto, potete usufruire dell'aeroporto di Lamezia Terme, servito dalla compagnia low cost Ryanair e situato a circa un'ora di distanza dalle più belle località di questo tratto di costa calabrese.
In questo caso, a maggior ragione, credo che le fotografie scattate in questi anni possano farvi capire meglio di qualunque altra parola ciò di cui vi sto parlando.

Come detto in Calabria ci sono alcune tra le spiagge più belle d'Italia, con un'acqua così limpida da sembrare di essere ai Caraibi. Una di queste si trova a Briatico, un piccolo paese che presenta una lunga spiaggia di sabbia con acqua cristallina:



Se avrete la possibilità di recarvi in questa spiaggia nei mesi di giugno o settembre potrete godere di tutta la pace e la tranquillità che questo luogo può offrire, con il mare che sembra riposarsi prima e dopo l'intensa stagione estiva.



Su un tratto della spiaggia si trova la famosa "Rocchetta", una torretta saracena di avvistamento risalente al X secolo, che è diventata il simbolo del paese di Briatico.



La spiaggia più bella e incontaminata della Calabria è secondo me "il paradiso del sub", una spiaggia abbastanza nascosta e raggiungibile solo a piedi percorrendo un sentiero dal quale si godono paesaggi mozzafiato. Lasciate la macchina al parcheggio a fianco della stazione di Zambrone e attraversate i binari per iniziare il sentiero che in una decina di minuti vi porterà in paradiso!



Mi sembra chiaro il motivo per cui è chiamata Costa degli Dei...


Scendendo lungo il sentiero la voglia di raggiungere la spiaggia e tuffarsi in questa piscina naturale si fa sempre più forte!


Non dimenticatevi maschera e boccaglio, questa spiaggia è chiamata Paradiso del Sub non a caso!


Una volta arrivati vi sembrerà di essere su un'isola caraibica. La posizione nascosta e la non immediata accessibilità fanno si che la spiaggia non sia mai troppo affollata.



Anche a voi è venuta voglia di tuffarvi in questa bellissima acqua azzurra dalla scogliera a picco sul mare?


La località più famosa della Costa degli Dei è sicuramente Tropea, la cui spiaggia è insuperabile. In fondo alla via principale si trova una terrazza da cui potrete godere di una vista spettacolare sulla spiaggia. 




Caraibi? No, Tropea!


Splendidi paesaggi si possono ammirare lungo tutta la strada che costeggia il litorale, qui siamo a Capo Vaticano.


Poco più a nord si trova Pizzo Calabro, un bellissimo paesino a picco sul mare, il cui lungomare e piccola spiaggetta vi stupiranno.


La Calabria offre anche, al suo interno, natura incontaminata e campagne che si perdono a vista d'occhio disseminate di ulivi secolari.






Si trovano in queste campagne rigogliosi cespugli di more selvatiche, con le quali si possono fare delle ottime marmellate!


Allontanandosi dalla Costa degli Dei e facendo un coast-to-coast verso il litorale ionico si raggiungono le cascate di Bivongi dove potrete passare una giornata fresca e alternativa alla vita da spiaggia. Bivongi si presenta in stile Hollywoodiano; all'arrivo potete lasciare la macchina al parcheggio e delle jeep vi porteranno attraverso una stretta strada sterrata all'inizio del sentiero 


Il sentiero, immerso nel bosco, è facile e accessibile a tutti.


Dopo circa un'ora di camminata vi troverete in questo "locus amoenus" con un bel laghetto e cascate, circondati dal verde della natura. Il luogo è ideale per un pic-nic e se avrete il coraggio potrete fare un tuffo nella gelida acqua del laghetto (l'ho provato e fidatevi è davvero fredda ma vi consiglio di provare la sensazione di rigenerazione che si prova dopo).






La Costa degli Dei presenta numerosi villaggi in cui potrete rilassarvi e godervi la vostra vacanza ma se volete assaporare la vera atmosfera calabrese vi consiglio di prendere un appartamento in affitto in un paesino della costa e scoprire le tradizioni locali evitando di isolarvi in un villaggio turistico.
Uno di questi paesini è Briatico, nelle cui frazioni in particolare, il tempo sembra essersi fermato.
Tra le tradizioni più tipiche e sentite c'è la festa dei Giganti, una sfilata con alti personaggi di cartapesta a cui partecipa tutto il paese, accompagnata da una melodia di tamburi a tempo di marcia. 


Nei giorni precedenti la sfilata i bambini del paese si preparano suonando i tamburi per le vie del paese.


Tutte le mattine i pastori attraversano il paese per portare il loro gregge a pascolare nei campi. Potrebbe sembrare una fotografia scattata nell'800 e invece siamo nel 2014!


Anche la religiosità è molto sentita e il giorno del patrono (San Michele) si celebra una processione molto partecipata in cui viene portata sulle spalle per le vie del paese la statua del santo.


Un paese da non perdere, come già accennato, è Pizzo Calabro, un piccolo borgo abbarbicato sulla collina con stradine che si affacciano direttamente sul mare. Assolutamente da provare il Tartufo di Pizzo, l'unico originale gelato alla nocciola con un ripieno di cioccolato fuso.


Passeggiando per la via principale non è raro incontrare questi simpatici cartelli!



A Pizzo, proprio a ridosso di una delle spiagge del paese si trova la Chiesa di Piedigrotta, interamente scavata nel tufo.


L'interno della chiesetta...



...e la vista sull'esterno, direttamente sul mare.


Un caratteristico paesino è Favelloni, conosciuto come il paese dei Murales.


Gli appuntamenti più attesi in questi paesini sono sicuramente le sagre. In queste occasioni gli abitanti del paese preparano i piatti più tipici della loro tradizione culinaria, Fileja con i ceci, "pipi e patati" (peperoni e patate fritte), melanzane ripiene, salsicce piccanti, arancini, ecc... tutto rigorosamente fatto a mano. Qui due donne lavorano la Pitta Filata tramandandosi di generazione in generazione i segreti di questa ricetta.


La Pitta Filata è una specie di pane aromatizzato con fiori di Sambuco


Ed ecco il risultato finale!


Un'altra bellissima spiaggia della Costa degli Dei è la baia di Riaci.



La spiaggia è famosa soprattutto per questo grande scoglio sul quale ci si può facilmente arrampicare. Una volta arrivati in cima però l'unico modo per scendere è tuffandosi in mare!



Dalla spiaggia si vedono in lontananza le case di Tropea, costruite sulla scogliera a picco sul mare.


Un modo più ecologico per visitare le località della Costa degli Dei è utilizzare la ferrovia che costeggia tutto il litorale ammirando dal finestrino splendidi panorami.


Se potete fermatevi sulla spiaggia finché non cala il sole per ammirare dei meravigliosi tramonti.
Qui il sole scende dietro la "Rocchetta" di Briatico.


Stromboli al tramonto con il cielo che si colora di rosso.


Qualche nuvola sulla spiaggia di Briatico rende il tramonto ancor più spettacolare.



Il sole tramonta sulla Costa degli Dei


Qui potete vedere la posizione dei luoghi citati:


In questo video un riassunto dei luoghi di cui vi ho appena raccontato. Ogni volta che lo guardo provo una voglia irrefrenabile di tornarci!!


Voi siete mai stati in questa regione? Concordate con me sul fatto che meriterebbe una ben diversa considerazione?
Se non ci siete mai stati cosa state aspettando? :-)

You Might Also Like

11 commenti

  1. Ciao Matteo sono Maria e sono una blogger come te, ma io sono Calabrese.
    Posso dirti che mi hai emozionato con questo post?
    Noi Calabresi, a mio avviso, non andiamo sufficientemente fieri della nostra terra che invece riserva ogni ben di Dio, e leggere il tuo post me ne fatto rendere conto. La mia terra è un paradiso e ti ringrazio per averne parlato e per averla valorizzata con i tuoi scatti.
    A presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao matteo...io sn calabrese e precisamente della provincia di reggio calabria...sn emozionata nel guardare le tue foto...bellissimela nostra regione seppure abbia molte carenze anke a livello organizzativo ha cm hai potuto costatare tu stesso bellissimi panorami, spiagge , cibo, e il mare ke dire fantastico ti posso suggerire anke la costa reggina ...anke lei ha il suo fascino...e posti incantati...grazie x aver scelto la calabria....ciaoolo

      Elimina
    2. Grazie mille Maria! Da quando ho scoperto questa regione me ne sono innamorato e ogni anno sento il bisogno di tornarci e infatti tra un mesetto sarò di nuovo li, non vedo l'ora! Vorrei che tutti vedessero quante bellezze ci sono da scoprire qui in Italia, senza bisogno di andare dall'altra parte del mondo :-)
      PS: bello il tuo blog, tante gustose ricette che proverò sicuramente!!

      Elimina
    3. Grazie!! Dato che ci torno ogni anno avrò modo di visitare anche le altre coste calabresi, grazie per il consiglio ;-)

      Elimina
    4. Bravissimoo Matteo, esatto "regione sottovalutata" Sei un vero viaggiatore. Ti regalo questo mio video dei luoghi che hai postato. Roberto https://www.facebook.com/robyn.hood.336/videos/vb.100002202435791/872438116172928/?type=3&theater

      Elimina
    5. Grazie mille Roberto! Stupendo il tuo video, tra circa un mese sarò di nuovo lì, non vedo l'ora!

      Elimina
  2. Hai fatto più tu con questo reportage che tanti pseudo assessori al turismo di questa regione, da calabrese ti ringrazio. ....Roberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Roberto! Mi piacerebbe che si investisse di più in campo turistico in particolare in Calabria, regione troppo spesso non considerata in questo campo. Sono sicuro che tanta gente non andrebbe a cercare spiagge caraibiche dall'altra parte del mondo se sapesse quante bellezze si nascondono in Italia.

      Elimina
  3. Ottimo post, grazie! La prossima volta andate anche alla Praia i Focu :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Seguiremo sicuramente il tuo consiglio ;-)

      Elimina

Popular Posts

Follow us on Facebook

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.