Cerca consigli per il tuo prossimo viaggio...

Powered by Blogger.

Napoli sotterranea: l'unico percorso autorizzato e ufficiale!

Ciao viaggiatori!

Siete alla ricerca di attività  da fare nella capitale partenopea?

Avete sentito parlare di itinerari sotterranei a Napoli ma non sapete quale scegliere?

Ecco allora tutte le informazioni su un luogo che non potete assolutamente perdervi se state visitando Napoli!

Si sa, l’Italia è erede di una grandissima e radicata storia: è stata la culla delle civiltà più antiche dai Greci ai Romani ai Bizantini e via dicendo.

La nostra terra è una mappa delle vicende storiche più importanti e significative dell'Europa e, se molti siti e gemme archeologiche si trovano ancora oggi tra i palazzi e le zone abitate, altrettante, se non di più, si trovano sotto terra.


NAPOLI SOTTERRANEA

Oggi vi parliamo della città sotterranea di Napoli.


Dove si trova

I percorsi sotterranei in questa città sono numerosissimi ma solo uno è autorizzato e ufficiale ed è il percorso della NAPOLI SOTTERRANEA che parte in Piazza San Gaetano, in Via dei Tribunali, proprio nel centro storico della città.

Guardando la basilica di San Paolo, l'ingresso si trova nel vicolo sulla sinistra.

napoli sotterranea ingresso


Ingresso e tariffe

Il biglietto d'ingresso costa 10,00 €. Per i bambini fino a 10 anni il costo è invece di 6,00 €.

E' inclusa, nonché obbligatoria, la visita guidata.

E' previsto un ingresso all'inizio di ogni ora dalle 10.00 alle 18.00.

In caso di molta affluenza gli accessi avvengono invece in modo continuativo, circa uno ogni 10 minuti.
Non è possibile prenotare l'ingresso, la prenotazione è possibile solo per gruppi con almeno 15 persone.

Possono accedere anche i cani.

La visita

La visita dura circa un’ora e mezza ed è l’ideale come rifugio dalla calura estiva.

Equipaggiatevi con una felpa perché scendendo i 136 scalini raggiungerete le fresche grotte di epoca greca utilizzate poi in vari modi nel corso della storia.

napoli sotterranea visita

Le guide vi condurranno attraverso le grandi caverne raccontando più di 2.000 anni di storia ma vi assicuro che questo percorso non ha nulla a che vedere con le noiose lezioni scolastiche.

L’intreccio tra cultura e avventura non è mai stato così stretto.

Il primissimo cunicolo è piuttosto stretto ma molto breve, non spaventatevi, tutte le aree successive sono ampie ed ariose a sufficienza quindi adatte a tutti.

Qualora sentiate il bisogno di tornare indietro a causa della claustrofobia è possibile ma, in tutta onestà, cercate di resistere al primo impatto e andate avanti perché ne vale davvero la pena.

napoli sotterranea cisterne

Uno dei punti più suggestivi è il passaggio in un cunicolo stretto 40/45 cm al buio (vi sarà data una piccola torcia) ma è una parte facoltativa del percorso. Io, Patrizia, che me la faccio un po’ sotto, ho chiesto di stare vicina alla guida in modo da non avere una coda di gente davanti e passare rapidamente agli spazi ariosi delle antiche cisterne.

Se siete un po’ claustrofobici come me potete affrontare questa esperienza come una sfida, vi assicuro che alla fine del percorso vi sentirete super soddisfatti.

napoli sotterranea claustrofobia

È difficile individuare una parte di visita più bella di un’altra. È stato un susseguirsi di sorprese e vedute inaspettate di una Napoli sottosopra: silenziosa e vuota.

Non vogliamo però raccontarvi troppo sulle meraviglie che vi aspettano.

Vogliamo solo anticiparvi un progetto davvero unico e interessante.
Scoprirete durante la visita che nel sottosuolo di Napoli c'è vita! Il progetto si chiama "Orti Ipogei", una sperimentazione botanica che prevede la coltivazione di piante da orto in un ambiente all'apparenza ostile ma che è immune da ogni tipo di inquinamento.

napoli sotterranea basilico

Potrete poi assaggiare voi stessi questi prodotti nell'adiacente pizzeria delle Sorelle Bandiera che sulle loro pizze mette proprio il basilico coltivato qui sotto. Presentando il biglietto d'ingresso a Napoli Sotterranea otterrete anche uno sconto.

Per tutte le altre sorprese non vi resta che andarci di persona e siamo certi che non rimarrete delusi, anzi!

Per altre informazioni scriveteci o lasciate un commento qui sotto.

Mat & Pat

2 commenti

  1. la fine del percorso coincide con l'inizio? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Antonella, no entrata e uscita non coincidono. All'uscita poi vi porteranno a vedere altre antiche rovine inglobate nelle cantine delle case adiacenti.

      Elimina